Deprecated: Assigning the return value of new by reference is deprecated in /home/europada/public_html/application/library/Php/xmlrpc.inc on line 583
Vaticano
Turismo in Vaticano Visitare Vaticano, una guida alle città da visitare e al turismo in Vaticano

Vaticano

La Città del Vaticano (Status Civitatis Vaticanæ) è uno stato indipendente europeo posto sotto l'autorità del Papa della Chiesa cattolica, che vi esercita i poteri di un monarca assoluto, anche se le principali azioni di governo sono svolte dal Cardinal Segretario di Stato.

Con una superficie di appena 0,44 km2, inserita nel tessuto urbano di Roma, sulla riva destra del Tevere, il Vaticano è il più piccolo stato indipendente del mondo, sia in termini di popolazione che di estensione territoriale. Per Santa Sede si intende l'ente al quale spetta la piena sovranità e proprietà sullo Stato della Città del Vaticano.

Il luogo di raduno principale, Piazza San Pietro si trova alle coordinate [mostra la località su una carta interattiva] 41°54′07″N 12°27′30″E / 41.90194, 12.45833 .

La costituzione dello Stato della Città del Vaticano è stata emanata nel 1929 da Papa Pio XI e modificata nel 2000 da Papa Giovanni Paolo II. I primi tre articoli sono i più significativi:

Art. 1 1. Il Sommo Pontefice, Sovrano dello Stato della Città del Vaticano, ha la pienezza dei poteri legislativo, esecutivo e giudiziario. 2. Durante il periodo di Sede vacante, gli stessi poteri appartengono al Collegio dei Cardinali, il quale tuttavia potrà emanare disposizioni legislative solo in caso di urgenza e con efficacia limitata alla durata della vacanza, salvo che esse siano confermate dal Sommo Pontefice successivamente eletto a norma della legge canonica.

Art. 2 La rappresentanza dello Stato nei rapporti con gli Stati esteri e con gli altri soggetti di diritto internazionale, per le relazioni diplomatiche e per la conclusione dei trattati, è riservata al Sommo Pontefice, che la esercita per mezzo della Segreteria di Stato.

Art. 3 1. Il potere legislativo, salvi i casi che il Sommo Pontefice intenda riservare a Se stesso o ad altre istanze, è esercitato da una Commissione composta da un Cardinale Presidente e da altri Cardinali, tutti nominati dal Sommo Pontefice per un quinquennio.

La sovranità territoriale è esercitata su tutto il territorio della Città del Vaticano, mentre su numerosi edifici e aree dentro e vicino a Roma la Santa Sede - ma non lo Stato della Città del Vaticano - gode del privilegio dell'extraterritorialità. La Piazza San Pietro, pur ricadendo sotto la sovranità vaticana, è affidata di norma ai poteri della Polizia italiana.

La forma di stato di monarchia assoluta è sancita dall'art. 1, paragrafo 1 della Legge fondamentale (costituzione) dello Stato in quanto reca: «Il Sommo Pontefice, Sovrano dello Stato della Città del Vaticano, ha la pienezza dei poteri legislativo, esecutivo e giudiziario».

Ciò che da sempre ha posto numerosi interrogativi tra giuristi e politici dal 1929 ad oggi, è la natura giuridica dello Stato. Con i Patti Lateranensi, infatti, è nato uno Stato che svolge soltanto il compito necessario alla Santa Sede per l'esercizio della propria attività. La Santa Sede all'art. 24 del Trattato del Laterano, afferma che, anche se soggetto internazionale, rimarrà sempre estranea ai conflitti temporali delle nazioni e ai Congressi relativi, a meno che non venga chiamata in causa per questioni di pace e morali dalle stesse parti. La Santa Sede è il Governo del Vaticano e come tale ne esercita i diritti diplomatici attivi e passivi. Lo Stato della Città del Vaticano e la Santa Sede sono entrambi soggetti sovrani di diritto pubblico internazionale, universalmente riconosciuto e sono indissolubilmente uniti nella persona del Papa, monarca assoluto per via elettiva, che è il Capo dello Stato. Pertanto il Vaticano non ha una vita politica propria, che non sia perfettamente combaciante con l'attività della Santa Sede. Se ne deduce che il Vaticano deve rimanere soggetto alla pienezza assoluta del Pontefice.

Il giurista Arturo Carlo Jemolo afferma che il territorio, per un improbabile colpo di stato in Vaticano o per l'abbandono definitivo del Papa, tornerebbe ipso jure alla sovranità italiana. Né il Pontefice può cedere parti del territorio dello Stato ad altri Paesi (art. 4), in quanto l'unica autorità a poter esercitare la sovranità sul territorio è la Santa Sede.

Il Vaticano, attraverso la Santa Sede che ne è il governo, partecipa a numerosi organismi internazionali con propri rappresentanti ed allo stesso modo ha rapporti diplomatici con quasi tutti i paesi. È membro dell'OSCE, dell' l'Organisation internationale de la Francophonie (OIF) ed osservatore permanente all'ONU.

La Città del Vaticano presenta una particolare forma di stato: formalmente sarebbe uno stato teocratico, ovvero governato esclusivamente da un apparato ecclesiastico, di fatto però manca un elemento caratterizzante e fondamentale di questa forma di stato, ovvero un popolo da assoggettare alla politica ecclesiastica: è infatti presente soltanto il clero che, nello stato teocratico, si dovrebbe imporre. Inoltre lo Stato è una forma di Stato patrimoniale: in pratica non esiste la proprietà privata, all'interno della Città del Vaticano: tutti gli immobili sono di proprietà della Santa Sede.

La cittadinanza vaticana spetta ai cardinali residenti in Vaticano e a Roma, ai residenti stabili in Vaticano per ragioni di carica, dignità o impiego (solo per la durata della carica) e a coloro cui sia concesso dal Pontefice, coniugi e figli di cittadini. Tuttavia la cittadinanza vaticana si perde quando gli interessati vengono a perdere inevitabilmente uno di questi presupposti (tornando ad avere la cittadinanza originaria o quella italiana in mancanza): se ne deduce che la popolazione è temporanea, senza possibilità di crescita e che non ha quei diritti pieni che spettano al cittadino.

Lo Stato della Città del Vaticano è dotato di un proprio esercito costituito dal Corpo della Guardia Svizzera Pontificia, avente il rango di Reggimento, e di un corpo di polizia giudiziaria denominato Corpo della Gendarmeria Vaticana.

Lo Stato della Città del Vaticano dispone di una linea ferroviaria che la collega con l'Italia. Tale linea, lunga 1,2 km - sia la brevissima parte del Vaticano, sia quella restante, italiana - si dirama dalla stazione di Roma San Pietro e per mezzo di un ponte ad arcate raggiunge le mura vaticane dove vi è un portone che viene aperto per far entrare i Treni nello stato. La linea non ha traffico viaggiatori né merci, ed è utilizzata solamente per eventi eccezionali.

Turismo in Vaticano

    Hotel in Vaticano

    Stai cercando un hotel o un albergo in Vaticano ?

    Vai nella nostra sezione dedicata agli Hotel in Vaticano, dove potrai cercare l'hotel migliore per il tuo soggiorno in Vaticano.

      Posizione Nome Hotel Prezzi da: Città

    Bandiera Vaticano

    Vaticano

    • Superficie: 921
    • Capitale: Città del Vaticano
    • Lingua: Italiano e Latino pe
    • Ordinamento: Monarchia Assoluta Elettiva
    • Prefisso telefonico: Vaticano
    • Targa: VA
    • Moneta: Euro

    mappa Vaticano Mappa Vaticano